“Chartae Adrienses. Alla riscoperta di antiche pergamene di papi vescovi e dogi”

Immagine

Share via email
Share on MyspaceShare on Tumblr

PUBBLICAZIONE SULLE PERGAMENE

La mostra, che è rimasta aperta fino a sabato 2 luglio, presso la sala delle stampe antiche della collezione della Fondazione Bocchi, in cui è stato possibile ammirare una selezione appositamente curata di pergamene e antiche carte che vanno dal 1400 al 1900, provenienti dall’Archivio storico Capitolare della Cattedrale di Adria.

IMG-20160629-WA0003

Esposte per la prima volta al pubblico, queste pergamene mirabilmente restaurate dal Laboratorio dei Padri Benedettini di Praglia sono state recuperate grazie alla grande disponibilità dell’Arciprete mons. Furini e al forte interessamento del Direttore dell’Archivio Capitolare l’eminente studioso adriese Aldo Rondina.

IMG-20160629-WA0002

Le dott.sse Silvia Nonnato e Manuela Sgobbi hanno svolto uno studio del fondo diplomatico dell’archivio che ha avuto come risultato finale la pubblicazione del volume e la mostra Chartae Adrienses.

IMG-20160629-WA0005

I materiali esposti non seguono un ordine cronologico ma sono stati divisi per tipologie e riflettono l’attività politico, amministrativa e spirituale delle eminenti cariche vescovili e religiose della Diocesi di Adria, il valore è accresciuto dal pregio delle decorazioni, delle grafie curate ed eleganti, dai sigilli plumbei e in cera rossa: tutte caratteristiche della solenne attività svolta dalle varie cancellerie da cui venivano emesse: pontificia, vescovile, arcipretale.

saluo VESCOVO PIERANTONIO

È stata fatta una scelta dei documenti che partono dal 1400 per arrivare ad una bolla pontificia del 1986 di Papa Giovanni Paolo II.

Queste pergamene possono dare un’idea di quella che è la varietà e le tipologie documentarie presenti nell’Archivio di una città come Adria caratterizzata dalla oltre millenaria sede vescovile: la storia dell’Archivio infatti riflette le secolari vicende della Chiesa adriese, ed è testimonianza storica dell’attività del Capitolo della Chiesa.

Malgrado le cospicue dispersioni e numerose perdite nel corso dei tempi, dovute anche alle numerose inondazioni del fiume Po, sono conservati preziosi documenti anche molto solenni come Bolle pontificie e Brevi, oltre a Lettere di dogi chiamate ducali, atti notarili, diplomi di laurea.

A causa della fragilità dei documenti esposti e per tutelarne la conservazione, la mostra ha avuto durata di pochi giorni.

Organizzata dall’Archivio-Biblioteca Capitolare della Cattedrale in collaborazione con la Fondazione Bocchi che ha gentilmente messo a disposizione i locali, è stata resa possibile anche grazie al contributo degli studenti delle scuole superiori liceo Bocchi: scienze umane e Liceo scientifico che hanno collaborato all’allestimento. Questi sono: Berti Federico, Contato Sebastiano, De Mattia Giulia, Fornaro Alice, Guarnieri Alberto, Laurenti Ilenya, Luise Gianmaria,, Marcomini Alberto, Mazzuccato Silvia, Roccato Luigi, Stocco Sara, Trombin Eva ed un grazie anche a due studenti dell’Università Ca’ Foscari di Venezia per assicurare l’apertura: Benedetta Paganin e Matteo Bisco.

Alcuni dei documenti sono stati restaurati grazie al contributo di : Cartiere del Polesine (Loreo), Fondazione scolastica Carlo Bocchi (Adria), Mara Bellettato Dallemulle (Adria), Soroptimist International (Rovigo), Rotary Club (Adria).

La mostra è stata inaugurata il giorno 29 giugno festa dei patroni della Cattedrale i Santi Pietro e Paolo alla presenza del Vescovo della Diocesi di Adria-Rovigo monsignor Pierantonio Pavanello, dell’Arciprete monsignor Mario Furini che il giorno 26 giugno ha festeggiato il 50° anniversario della sua Ordinazione Sacerdotale ed ha ricevuto una pergamena commemorativa, firmata da Papa Francesco, che è visibile in mostra.

A corollario del giorno del festeggiamento di Mons. Furini, ha fornito l’occasione al direttore del Museo Aldo Rondina, di presentare la pubblicazione relativa alla Guida del Museo della Cattedrale che sarà a disposizione dei visitatori per una piena valorizzazione e riconoscimento culturale del Museo.

 

Ricorrenza dei Santi Apostoli Pietro e Paolo in Cattedrale UNA GRANDE FESTA POPOLARE PER I SANTI PATRONI

Immagine

Share via email
Share on MyspaceShare on Tumblr

IMAG2780CAPITELLO DI S.G.BOSCO restaurato

Le cronache riferiscono che nella ricorrenza annuale grandi feste furono sempre tributate ai SS. Apostoli Pietro e Paolo, Patroni della Città e della Cattedrale adriese. Feste di popolo con “infiorate e frascate” nei punti più frequentati del centro storico compresi tra piazza Castello, ponte Castello, via Maggiore fino al ponte di “Battibecco” ossia il ponte della Tomba sul canalino.

IMAG2782

L’aspetto profano di queste manifestazioni tuttavia nulla toglieva alla religiosità della Festa dei Patroni che, sempre con grande concorso di persone, seguiva un percorso scandito dalla tradizione e dalla fede. Al mattino solenne pontificale con la presenza del Vescovo e, nelle prime ore del pomeriggio, Processione con la reliquia ed il simulacro di San Pietro attraverso il quartiere e la via dedicata al principe degli Apostoli e quindi rientro in Cattedrale.

IMAG2759IMAG2774 IMAG2776 IMAG2777 IMAG2778

Quest’anno, per la fortunata coincidenza con il 50° di consacrazione Sacerdotale dell’ Arciprete della Cattedrale mons. Mario Furini, l’edizione di questa Festa ha assunto un significato ancor più profondo.

IMAG2761 IMAG2771IMAG2779 IMAG2780

Le cerimonie pomeridiane

La giornata di mercoledì 29 Giugno ha visto alle ore 17.00, presso la Fondazione Bocchi, una nutrita partecipazione di persone, Autorità con il Vescovo Pierantonio e Vicario Generale, alla presentazione – in onore dell’Arciprete mons. Furini – della Mostra delle Pergamene restaurate, della pubblicazione relativa CARTAE ADRIENSES e della GUIDA introduttiva al MUSEO della Cattedrale ben coordinata dal rag. Aldo Rondina.

IMG-20160629-WA0002saluo VESCOVO PIERANTONIO

Si è conclusa, dopo la celebrazione dei Vespri solenni, con la Solenne Concelebrazione del Vescovo, del Canonici del Capitolo, dei Parroci e Sacerdoti della Città seguita dalla Processione con la reliquia e l’immagine di S. Pietro svolta sulla piazza antistante la Cattedrale.

IMG-20160629-WA0003 IMG-20160629-WA0005

Vi hanno partecipato moltissimi fedeli della città e dei Paesi vicini, richiamati dall’eco di una tradizione ancora molto radicata. Dopo il saluto affettuoso rivoltogli dall’Arciprete Mons. Mario Furini, all’omelia il Presule si è soffermato sulle figure degli Apostoli Pietro e Paolo così diverse per carattere ma “così strettamente unite nell’opera della redenzione”. In realtà Pietro, costituito capo e fondamento della Chiesa e Paolo, l’Apostolo delle Genti, furono uniti da una profonda amicizia alimentata dalla fede in Cristo. Com’è consuetudine, con il Sindaco e il gonfalone della città hanno assistito al sacro rito le Autorità civili e militari partecipando poi alla Processione ed alla benedizione finale con la reliquia di San Pietro. Con il vivo apprezzamento di tutti, alla solenne manifestazione di fede ha fatto da sfondo il Coro Polifonico della Cattedrale. Per la ricorrenza del 50° di Ordinazione Sacerdotale di mons. Furini, a cura di don Giovanni Brancaleoni, è stata restaurata la statua di S. Giovanni Bosco che si trova nel capitello del Vescovado di Adria.

Biblioteca Capitolare di Adria CONCLUSO IL CORSO FORMATIVO PER GLI STUDENTI DEL LICEO

Immagine

Share via email
Share on MyspaceShare on Tumblr

IMG-20160624-WA0007

A conclusione del Corso Formativo al quale hanno partecipato dodici studenti del Liceo Bocchi-Galilei di Adria si è svolto presso la Biblioteca Capitolare il tradizionale incontro con la Stampa. Con l’Arciprete Mons. Mario Furini erano presenti il prof. Antonio Giolo Presidente della Fondazione Bocchi, il rag. Giordano Braga e il cav. Francesco Doati del Consiglio pastorale per gli affari economici della cattedrale, la prof. Mara Bellettato già delegata del Sindaco per la Cultura, il rag. Aldo Rondina direttore della Capitolare e del Museo della Cattedrale e la dott.ssa Silvia Nonnato in qualità di tutor tecnico-scientifico.

IMG-20160624-WA0000

Accolto da un applauso generale per l’imminente anniversario di 50° di ordinazione presbiterale cadente nella Domenica 26 Giugno, Mons. Furini ha ringraziato “tutti i protagonisti dell’iniziativa giunta ormai al quarto anno consecutivo, ma soprattutto i ragazzi che con impegno, dedizione e professionalità hanno contribuito a valorizzare un patrimonio che è di tutta la città”. “Abbiamo voluto questo incontro con la Stampa, ha aggiunto il Direttore della Capitolare Rondina, per sottolineare la piena collaborazione instaurata tra istituzioni religiose, culturali, scolastiche e autorità cittadine al fine di far conoscere il notevole patrimonio conservato nella Biblioteca Capitolare che speriamo possa essere al più presto usufruito da tutti”.

IMG-20160624-WA0001

E’ quindi intervenuta la dott.ssa Silvia Nonnato per spiegare il notevole lavoro svolto dagli studenti nell’arco di circa un mese, consistente nella sistemazione e catalogazione digitale di 2.102 volumi immessi nei mobili compatti dopo essere stati tutti timbrati e spolverati. Assai interessante è risultato alla fine l’intervento del Presidente della Fondazione Bocchi che sostiene fin dal primo anno l’iniziativa con un numero crescente di partecipanti, assicurando che “sarà dedicata in seguito maggiore attenzione a questo tipo di esperienza che offre l’opportunità di approcciarsi a diverse competenze, rispetto alle tradizionali borse di studio erogate dalla Fondazione”. Gli studenti partecipanti al progetto alternanza scuola-lavoro previsto dalla legge 13 luglio 2015, n. 107, sono: Federico Berti, Sebastiano Contato, Giulia De Mattia, Alberto Guarnieri, Alice Fornaro, Ilenya Laurenti, Gianmaria Luise, Alberto Marcomini, Silvia Mazzuccato, Luigi Roccato, Sara Stocco, Eva Trombin. Sono tutti studenti del Terzo anno degli indirizzi scientifico e scienze umane del Liceo Bocchi-Galilei. In questi giorni la Biblioteca Capitolare ha perfezionato la convenzione con lo IUAV di Venezia per offrire identica opportunità agli studenti di quella Università.       

IMG-20160624-WA0003IMG-20160624-WA0004 IMG-20160624-WA0006

Presentazione delle Antiche Pergamene dell’Archivio Capitolare

Immagine

Share via email
Share on MyspaceShare on Tumblr

PUBBLICAZIONE MOSTRA

SCARICA QUI IL PDF DI “MOSTRA PERGAMENE E GUIDA MUSEO”
La Parrocchia dei SS. Pietro e Paolo Apostoli in collaborazione con la Fondazione
“Dr. C. Bocchi” di Adria, nella felice ricorrenza della Festa dei Santi Patroni e del
50° Anniversario di Ordinazione Sacerdotale dell’Arciprete della Cattedrale
Mons. Mario Furini, nella sede della Fondazione Bocchi (Corso Vittorio Emanuele
II, 78) alle ore 17.00 di mercoledì 29 giugno 2016,
PRESENTANO:
1. LA MOSTRA DELLE ANTICHE PERGAMENE DELL’ARCHIVIO CAPITOLARE
RESTAURATE COL CONTRIBUTO DI PERSONE, ENTI E ASSOCIAZIONI DEL
TERRITORIO;
2. LA PUBBLICAZIONE ESPLICATIVA DELLA MOSTRA DAL TITOLO: CHARTAE
ADRIENSES A CURA DI SILVIA NONNATO E MANUELA SGOBBI;
3. LA NUOVA GUIDA DEL MUSEO DELLA CATTEDRALE DI ADRIA.
INTERVENGONO:
PROF. ANTONIO GIOLO – PRESIDENTE FONDAZIONE BOCCHI
S.E. MONS. PIERANTONIO PAVANELLO – VESCOVO DI ADRIA – ROVIGO
MONS. MARIO FURINI – ARCIPRETE DELLA CATTEDRALE
DR.SSA SILVIA NONNATO E DR.SSA MANUELA SGOBBI – RICERCATRICI
ARCH. NICOLA AZZI – PROGETTISTA E D. LL. MUSEO
ARCH. JOHN VOLPATO E SEBASTIANO TREVISAN – CURATORI GUIDA
COORDINA:
ALDO RONDINA – DIRETTORE MUSEO E BIBLIOTECA CAPITOLARE
Al termine sarà inaugurata la Mostra della Pergamene Restaurate allestita
presso la Fondazione Bocchi.

Sono trascorsi 50 anni dalla sua Ordinazione Sacerdotale Dal 23 dicembre 1982 è Cappellano del Papa

Immagine

Share via email
Share on MyspaceShare on Tumblr

MONS. FURINI

Mons. Mario Furini, Arciprete della Cattedrale di Adria, ricorda domenica prossima 26 giugno il 50° anniversario di Ordinazione Sacerdotale, avvenuta il 26 giugno 1966 nella Chiesa del Seminario di Rovigo, per l’imposizione delle mani del Vescovo Marcello Rosina. Tale ricorrenza sarà celebrata con la S. Messa delle ore 10.30 e vuole essere un momento privilegiato di riconoscenza a Dio per il dono del Sacerdozio e di preghiera per le vocazioni sacerdotali.

La comunità parrocchiale sarà attorno al Suo Pastore, presente in parrocchia da ben 16 anni, nella solenne celebrazione eucaristica in Chiesa Cattedrale ad Adria.Sacerdote, maestro vero e pastore umile, ha testimoniato la misericordia del Signore e la ha fatta partecipe, a piene mani, ai fratelli, che a lui si rivolgevano e sta ora testimoniando con la vita quanto insegna per la vita cristiana.

FESTA DELLA FAMIGLIA 2016 – SCUOLA DELL’INFANZIA MARIA IMMACOLATA

Immagine

Share via email
Share on MyspaceShare on Tumblr

IMG-20160614-WA0000

 

Eccoci qui anche quest’anno giunti alla conclusione di quest’anno scolastico alla scuola materna Maria immacolata di Adria e come ormai nostra tradizione non poteva mancare la nostra meravigliosa “Festa Della Famiglia”.
Nonostante il maltempo che non ci ha permesso di svolgere la festa nel grande e magnifico parco della scuola, la festa della famiglia è stata comunque un gran successo. La recita preparata dalle insegnanti con tutto il personale della scuola e dai bravissimi bambini della scuola dell’infanzia, aveva come filone principale “Le Emozioni” (è stata data vita con questa rappresentazione musico/teatrale alla programmazione scolastica annuale incentrata sulle Emozioni: paura, stupore, rabbia, gioia). La festa ha raggiunto l’obiettivo prefissato, le emozioni sono state l’elemento principale della festa.

IMG-20160614-WA0001

 
Terminata la recita vera e propria ci sono state le consegne dei diplomi, con tanto di tradizionale “cappello di laurea”, per i bambini che a settembre inizieranno un nuovo percorso scolastico alla scuola elementare.
Per terminare in bellezza non è’ potuto mancare il momento conviviale con panini, stuzzichini, salsicce e tante buone cose da bere e l’immancabile lotteria a premi, magnificamente organizzato dal Gruppo del Venerdì.

IMG-20160614-WA0002IMG-20160614-WA0003 IMG-20160614-WA0007 IMG-20160614-WA0006 IMG-20160614-WA0005 IMG-20160614-WA0004Festa Fam 2016_004 Festa Fam 2016_005 Festa Fam 2016_006 Festa Fam 2016_007 Festa Fam 2016_008 Festa Fam 2016_001 Festa Fam 2016_003

PRESTIGIOSO CONCERTO D’ORGANO IN CATTEDRALE

Immagine

Share via email
Share on MyspaceShare on Tumblr

G. PETRONE

Si terrà domenica 26 giugno in Cattedrale, alle ore 21.00, il tradizionale Concerto d’Organo, che sarà interpretato dal giovane ed affermato organista Maestro Giovanni PETRONE.

Il concerto rientra in una importante e qualificata Rassegna diocesana di musiche organistiche e corali denominata “Concerti di Primavera”, che si avvale della direzione artistica del Maestro Carlo BARBIERATO, incaricato diocesano per il restauro, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio organaro delle “nostre parrocchie”.

In occasione delle celebrazioni del 50° di Ordinazione Sacerdotale dell’Arciprete della Cattedrale mons. Mario Furini, domenica 26 giugno, alle ore 21, l’organista frentano Giovanni Petrone si esibirà in uno straordinario concerto d’organo. Il programma prevede brani barocchi ma anche di musica contemporanea. Il musicista ha seguito numerosi corsi di perfezionamento, anche con il Maestro Wolfgang Zerer, e si è esibito, come concertista, già in numerose città d’Italia.

Questo concerto d’organo rappresenta un’ottima occasione per gli appassionati di musica classica per gustarsi una piacevole serata musicale in un contesto molto suggestivo, quello della Cattedrale di Adria, Chiesa Giubilare, edificio religioso che, oltre che per l’eccezionale bellezza architettonica, si contraddistingue per un’ottima acustica e quindi ideale per ascoltare concerti. Il maestro Petrone, che sta completando gli studi a Vienna, eseguirà brani dal repertorio musicale per organo del ’600, del ’700 e dell’ ’800. “Il mio impegno – ha dichiarato – è quello di divulgare la musica per l’organo nelle diocesi, dove negli ultimi anni sono stati restaurati vari strumenti musicali che meritano di essere suonati. Occorre valorizzare culturalmente gli organi della varie diocesi.

Cattedrale di Adria XXIV Incontro Corale Mariano

Immagine

Share via email
Share on MyspaceShare on Tumblr

IMG_0897bis

Ha avuto luogo sabato 28 maggio, in Cattedrale, la XXIV edizione del tradizionale Incontro Corale Mariano, con il patrocinio della Città di Adria e la partecipazione della Schola Cantorum S. Cecilia di Adria, della Schola Cantorum di Piano di Ariano Polesine e dei cori Vocinfesta e Ultreya! Suseya! di Baricetta.

Nel fare gli onori di casa, il Coro della Cattedrale, diretto da Antonella Cassetta, con la collaborazione organistica di Graziano Nicolasi e Alberto Voltolina e del violinista Diego Bolognese, ha aperto la serata presentando Regina caeli di A. Lotti, Canone della Pace di J. Pachelbel e Gloria in altissimis di C. Saint-Saens.

100_4123ter

La Schola Cantorum di Piano di Ariano, diretta da Mario Parenti, con la collaborazione organistica di Davide Gaiga, ha proposto Sai dov’è, fratello mio? di F. Mendelssohn, Madonna delle Grazie di M. Parenti e Dal tuo stellato soglio dal Mosè di G. Rossini.

I gruppi corali di Baricetta, diretti da Lucio Duoccio, con la collaborazione organistica di Nico Bondesan, hanno poi eseguito La mia anima canta del gruppo Gen Verde, Ave Maria di J. Arcadelt e An Irish Blessing di J.E. Moore.

Infine, la Schola Cantorum S. Cecilia, diretta da Giovanni Gregnanin, con la collaborazione organistica di Carlo Barbierato del violista Paolo Turolla, ha terminato con Preghiera di R. Padoin, Requiem di G. Puccini e Ave, dolce Madre di J. Antzenberger.

Per rendere anche visibile il senso di amicizia che da sempre anima e caratterizza l’Incontro Corale Mariano, i cori, insieme, nella vigilia della festa del Corpus Domini, hanno voluto significativamente concludere con Ave verum Corpus di W.A. Mozart, in un’esecuzione di oltre cento coristi sottolineata da particolari calorosi applausi del pubblico, coinvolto infine nel canto dell’Inno per l’Anno Santo della Misericordia.

Mons. Mario Furini, Arciprete della Cattedrale, nel ringraziare tutti gli organizzatori e gli esecutori per la magnifica serata, ha voluto sottolineare la necessità e l’importanza -non solo sul piano artistico- di simili occasioni, per rinfrancare lo spirito ed elevare la comune preghiera al Signore, per il tramite di Maria e attraverso il canto.

 

SOLENNEMENTE CELEBRATA LA FESTIVITA’ DEL CORPUS DOMINI

Immagine

Share via email
Share on MyspaceShare on Tumblr

IMAG2308

Anche quest’anno, come avviene da sempre, molti Adriesi hanno voluto unirsi con il Vescovo, il Capitolo, i Parroci ed i Sacerdoti della città per celebrare la Solennità del Corpus Domini, reale presenza di Cristo nell’Eucarestia, che il Papa definisce “Il mistero che costituisce il cuore pulsante della Chiesa”.

IMAG2307

La Santa Messa presieduta da S.E. il Vescovo è stata seguita con particolare devozione alimentata dalle parole del Presule e dai canti liturgici scanditi dalla Corale. All’omelia il Vescovo ha richiamato il significato profondo della solennità del Corpus Domini che, dopo la riforma liturgica del Concilio Vaticano II, è chiamata Solennità del Corpo e Sangue di Cristo. Gesù, ha detto ancora il Vescovo, rimane sempre presente in tutte le Chiese ed attende di essere visitato. Da qui è partito l’invito paterno del Presule a recuperare il silenzio della preghiera eucaristica davanti al Tabernacolo, atto di fede più che mai necessario nella vita di oggi così rumorosa e dispersiva.

IMAG2310

Al termine della Messa il corteo non è potuto uscire dalla Cattedrale a causa del maltempo, interrompendo la tradizione che si ripete da secoli e trova documentazione nelle cronache cittadine fin dal 1590. Così con i fedeli raccolti in preghiera ai loro posti, hanno potuto seguire Gesù portato processionalmente dal Vescovo Pierantonio, con i giovani scout che sostenevano il baldacchino regale di Gesù Eucarestia preceduti da tanti bambini della Prima Comunione con le loro candide tuniche e per la conclusione con la solenne benedizione impartita dal Vescovo. I canti e le invocazioni commentati da don Luca durante la processione, hanno reso ancor più solenne la singolare pubblica manifestazione di fede.

IMAG2311

Nel saluto finale il Vescovo Pierantonio ha voluto elogiare la Città di Adria che riesce a riunire le varie parrocchie per le celebrazioni liturgiche importanti, era presente il Sindaco col Gonfalone ed alcuni amministratori, e ringraziare il Rotary club di Adria per il prezioso dono delle Vesti Liturgiche e Mitra che ha indossato per la concelebrazione, che rimarranno in dote alla Cattedrale. Uscendo i bambini con i loro cesti di petali hanno irrorato le piazza di rose, correndo di gioia visto che il maltempo era cessato ed il sole aveva fatto rivedere il suo splendore.

IMAG2313IMAG2319 IMAG2324 IMAG2325 IMAG2329 IMAG2332

GIUBILEO DEI SACERDOTI 3 GIUGNO 2016

Immagine

Share via email
Share on MyspaceShare on Tumblr

cerimonia1

I Sacerdoti di tutta la Diocesi si ritroveranno in Cattedrale nella mattinata di venerdì prossimo 3 giugno nella Solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù per celebrare il loro Giubileo alla luce anche della Giornata mondiale di santificazione sacerdotale. Presiederà l’incontro e la solenne Concelebrazione il Vescovo Pierantonio, con inizio alle ore 9.30.

La cerimonia vedrà l’arrivo dei Sacerdoti provenienti dall’intero territorio diocesano a partire dalle ore 9.00, con parcheggio loro riservato nel piazzale retrostante la Cattedrale.